Oliveto di Salvela

È situato in una località unica a capo Barbariga, di fronte all'arcipelago delle isole Brioni, per un totale di 30 ettari olivettati. La posizione ideale degli oliveti sulla costa occidentale del sud dell'Istria, e in particolare su una penisola a tre lati esposta all’effetto del mare, permette che la vegetazione si protragga fino a tre settimane in più rispetto alle zone circostanti.

A causa del suo microclima mite, sicuramente non vi è altra località in Istria, e forse anche oltre, naturalmente protetta dai venti freddi e in prossimità del mare. Con la continua circolazione dell'aria, il nostro terroir viene risparmiato dalla calura estiva e gli inverni miti permettono che questi oliveti diano un olio di oliva di eccezionale qualità. In totale abbiamo 7 200 alberi in produzione, alcuni dei quali hanno diverse centinaia di anni.

Il terreno è in lieve pendenza verso sud-ovest a solo pochi metri sopra il livello del mare, e il terreno è tipicamente carsico, sotto il cui sottile strato di terra vi è uno strato ricco di scheletro, roccia sedimentaria mescolata alla rossa terra d’Istria.

La posizione degli oliveti, le varietà e la composizione del suolo contribuiscono affinché gli oli extra vergine d’oliva Salvela possano distinguersi con aromi estremamente pronunciati, con la loro tipica freschezza, forte amarezza e la piccantezza, e infine la copiosa presenza di polifenoli, antiossidanti naturali.

Alla raccolta delle olive viene prestata particolare attenzione per evitare il danneggiamento dei frutti dell'olivo. La scelta del momento ideale per la raccolta fa sì che gli oli Salvela trattengano i tratti migliori delle caratteristiche varietali. A seconda dell'anno, la raccolta inizia agli inizi di ottobre, e gli ultimi frutti si raccolgono nel mese di novembre, a seconda di quando i frutti di ciascun cultivar raggiungono il livello di maturazione ideale.

Salvela - Maslinik

Cultivar

Buža / Busa - Varietà autoctona, "la Regina" tra gli olivi dell'Istria meridionale, il cui olio è largamente conosciuto e ricercato e arricchisce lo spettro delle particolarità degli oli istriani.
Istarska bjelica / Bianchera istriana - Varietà tardiva istriana con spiccata freschezza e l’amaro dovuti all'elevato contenuto di polifenoli.
Leccino - Varietà precoce, sparsa in varie zone in cui si coltiva l’olivo. Il clima dell'Istria all’olio di leccino conferisce una particolare raffinatezza.
Leccione - Si è adeguato benissimo alle condizioni climatiche istriane.
Pendolino - Varietà con una ricca fioritura e abbondante resa, un buon impollinatore per le altre varietà olivicole.
Rosignola - Una sottovarietà di rosulja, coltivata sulla costa occidentale dell'Istria, caratterizzata da frutti piccoli, da spiccata piccantezza e freschezza.
Picholine - Originariamente dalla Francia. Trattasi di una varietà tardiva, con accentuate note fruttate, amaro e piccantezza.
Puntoža / Puntosa - Una varietà autoctona, di grandi dimensioni, che da un olio armonioso e raffinato.